Blizzard Battle.netBlizzard Battle.net. L'App gratuita di Google che ci connette ai compagni di gioco | Da Vinci's DemonsDemony Da Vinci | Goodbye Deutschland!

House of Cards: Il thriller politico per eccellenza bussa alla vostra porta. Apritela!

- Google+
78
House of Cards: Il thriller politico per eccellenza bussa alla vostra porta. Apritela!

È sempre difficile poter dire cosa riservi il futuro, ma se si pensa al modo in cui la tecnologia ha cambiato la vita di ognuno negli ultimi vent'anni, diventa più semplice immaginare come potrebbe continuare a farlo nei prossimi. Quando tra un ventennio vi ritroverete a parlare di tivù con i vostri figli o nipoti, nello stesso modo in cui i vostri genitori e nonni vi hanno parlato dei tempi in cui bussavano alla porta dei vicini per osservare ammirati uno schermo nel quale scorrevano immagini in bianco e nero, la storia che racconterete loro inizierà più o meno così: "C'era una volta, su una piattaforma chiamata Netflix, una serie che cambiò tutto. Il suo nome era House of Cards".

L'impatto che la prima serie originale del modo nuovo di fare televisione ha avuto sul modo in cui fino a quel momento aveva significato farlo si è compreso quando, negli anni successivi, fino a oggi, e in quelli a venire, il numero di serie che non arrivano al pubblico passando dal canale tradizionale è lievitato esponenzialmente. Nuove realtà hanno replicato il modello proposto dal colosso della tivù in streaming con risultati altrettanto validi, le "vecchie" realtà sono state costrette ad aggiornare i propri modelli di distribuzione e l'ambiente libero da un palinsesto scandito dai tempi della pubblicità, che neppure ne richiedeva uno, ha permesso alla narrazione televisiva di raggiungere livelli visti raramente nella storia del piccolo schermo. Un cambiamento che ora torna nelle case, sulle librerie e negli schermi del pubblico italiano con l'uscita in DVD e Blu-ray del cofanetto che raccoglie le prime due stagioni del fenomeno targato Netflix.

House of Cards
Kevin Spacey.

BENVENUTI A WASHINGTON. Va detto subito che non bastava una serie qualunque per avviare un cambiamento simile. House of Cards è un thriller che affascina e piace per la sua solidità, quindi a valere è stata la regola secondo cui la serie giusta nel posto giusto al momento giusto ha fatto la differenza. Politica. Di questo parla House of Cards. Un tema che anche in un Paese come l'Italia farebbe venire un brivido gelido nelle ossa di molti spettatori, se non fosse che non è per i politici che Beau Willimon l'ha concepita. Non serve saperne di politica per apprezzare questi primi 26 episodi. House of Cards è una storia di rapporti umani e di potere, di cosa un uomo perfido, intelligente e determinato può arrivare a compiere per vendicarsi con chi l'ha tradito e prendersi ciò che ritiene debba essere suo. "Dare e avere", così nei primi minuti dello show Frank Underwood parla del suo mondo e del suo piano, nei quali Washington e le stanze della politica sono solo il palcoscenico della storia più antica e riconoscibile di questo mondo.

"Non ho pazienza per le cose inutili. Momenti simili richiedono qualcuno che agisca, faccia il lavoro spiacevole, la cosa necessaria", recita pochi istanti prima un magistrale Kevin Spacey rivolgendosi all'osservatore oltre la quarta parete, dopo aver tolto la vita a un cane gravemente ferito. È la scena con la quale ogni sceneggiatore sognerebbe di aprire la propria storia, perché riesce a presentare tutti gli elementi che questa straordinaria serie racchiude in sé. Non solo la missione del protagonista, del quale quei pochi secondi hanno già delineato perfettamente il carattere, ma anche il rapporto che egli vuole instaurare con chi sta per giudicarlo e invece, grazie alla tecnica della narrazione diretta, si ritrova inaspettatamente suo complice. Ciò che accade dopo - e se non avete ancora avuto modo di vedere House of Cards vi garantiamo essere qualcosa di sconvolgente - è una corsa in discesa che consuma questo burattinaio senza scrupoli, letteralmente, portando lo spettatore a fare il tifo per lui nonostante vada contro tutto quello in cui crede.

House of CardsL'EDIZIONE HOME VIDEO. L'edizione che Sony Pictures Home Video ha pubblicato pochi giorni fa raccoglie i cofanetti delle prime due stagioni già in commercio da qualche tempo senza aggiungere nulla dal punto di vista dei contenuti. Tuttavia, chi ama questo genere di prodotti e si sta appassionando alle storie di Frank Underwood apprezzerà il modo in cui questa pubblicazione è impreziosita da una elegante e pratica custodia. Nella versione Blu-ray, che in questo caso vale davvero l'acquisto rispetto alla più economica versione DVD, le immagini sono presentate in formato panoramico ad alta definizione, e di ottima qualità è anche il comparto audio (5.1 Dolby Digital per la prima stagione e 5.1 DTS-HD MA per la seconda se si sceglie la lingua italiana).

Non mancano i contenuti speciali, nei quali abbondano le interviste e i punti di vista privilegiati. Non solo dei creatori e dell'intero cast, ma anche dell'acclamato regista David Fincher, che per il suo contributo è stato premiato con l'Emmy, e di Michael Dobbs, l'autore dei romanzi che hanno ispirato l'opera di Willimon. È sempre ammaliante vedere Fincher disquisire sul proprio mestiere, e per chi sa apprezzare il piccolo schermo sentirlo tessere le lodi di un mezzo capace talvolta di eguagliare la settima arte. E House of Cards lo fa a ogni livello. Come sia stato possibile, passaggio dopo passaggio (dalla costruzione della storia alla scelta degli attori, ai giorni delle riprese), e la ragione per cui un "impiegato frustrato" e gli intrighi in cui è coinvolto siano così affascinanti lo spiegano bene e con passione i cinque distinti contenuti speciali, i quali fanno anche un parallelo con il primo adattamento dei romanzi di Dobbs, quello britannico, e propongono lunghe e approfondite sessioni di prova e di ripresa sui set. E questo non capita spesso, stranamente.

Potrai acquistare la tua edizione Blu-ray delle stagioni 1 e 2 di House of Cards qui, mentre qui troverai l'edizione DVD.



Emanuele Manta
  • Redattore specializzato in Serie TV
  • Appassionato di animazione, videogame e fumetti
Lascia un Commento
Schede di riferimento
Lascia un Commento