Lost your password? | HD The Dark Tower (2017) | Full Movie Book

Sembra mio figlio: la nostra intervista con Costanza Quatriglio e il protagonista Basir Ahang

- Google+
Share
Sembra mio figlio: la nostra intervista con Costanza Quatriglio e il protagonista Basir Ahang

Dietro la storia di ogni persona costretta a lasciare la terra in cui è nato e la cui lingua parla, le sue radici e gli affetti più cari, soesso in età infantile, ci sono drammi e traumi che il satollo Occidente preferisce ignorare o, peggio ancora, sceglie di discriminarne le vittime. Una di queste storie, la persecuzione del popolo Hazera, originario dell'Afghanistan, è raccontata attraverso la storia di due fratelli nel nuovo film di Costanza Quatriglio, Sembra mio figlio, che al recente festival di Locarno ha riscosso il commosso e sentito applauso del pubblico.

Ispirato a una storia vera, e comune a molti, tra cui i protagonisti, che per anni non hanno visto e spesso nemmeno sentito le loro madri, il film sarà distribuito da Ascent con una serie di eventi e uscite mirate alla tenitura dal 20 settembre.

In occasione della presentazione ufficiale alla stampa, abbiamo avuto l'occasione di parlarne con la regista Costanza Quatriglio e con uno dei protagonisti, il giornalista, poeta e attore Basir Ahang, che è da anni cittadino italiano e che spera che il film faccia conoscere al mondo l'ignorato sterminio del suo popolo.



Daniela Catelli
  • Saggista e critico cinematografico
  • Autrice di Ciak si trema - Guida al cinema horror e Friedkin - Il brivido dell'ambiguità
Lascia un Commento
Schede di riferimento
Lascia un Commento